ARTE E ARCHEOLOGIA INDIA

Il Taj Mahal, una lacrima di marmo ferma sulla guancia del tempo

Il Taj Mahal in India è uno dei gioielli architettonici più impressionanti mai costruiti e non a caso è una delle Sette Meraviglie del Mondo.

Dietro tanta bellezza c’è però una struggente storia d’amore…

Taj Mahal significa letteralmente ‘Palazzo della Corona’ ma in verità è un mausoleo costruito per Mumtaz Mahal, moglie dell’imperatore Shah Jaha che nel 1631 morì dando alla luce il loro 14° figlio.

Prima di morire, Mumtaz Mahal chiese 4 promesse al marito:

  • di far conoscere la loro storia d’amore a tutto il Mondo costruendo un monumento in loro onore;
  • di non risposarsi ;
  • di essere un ottimo padre con i loro figli;
  • di far visita alla sua tomba una volta all’anno.

Shah Jaha amava moltissimo sua moglie. Questa perdita lo devastò a tal punto che barba e capelli diventarono bianchi in pochi giorni e per commemorarla iniziò subito la costruzione del mausoleo più conosciuto al mondo: il Taj Mahal!

20 anni durarono i lavori.

Si vocifera che al suo compimento vennero mutilati tutti gli operai poiché nulla di simile si sarebbe mai dovuto ricreare sulla Terra.

Shah Jaha non si rispese mai completamente dalla scomparsa della moglie e rasentò la follia quando ordinò di costruire di fronte a quello esistente un gemello del taj mahal in marmo nero.

Questo progetto avrebbe completamente prosciugato le finanze del regno così uno dei figli fu costretto a rinchiudere il padre nelle segrete, concedendogli però di contemplare il Taj Mahal in ogni momento da una finestrella della sua cella.

Morì in quella prigione ma le sue spoglie vennero tumulate nel Taj assieme alla moglie Mumtaz dove finalmente possono amarsi per l’eternità  ♥

3 commenti

  1. Gran bel percorso. Storia e archeologia hanno sempre affascinato anche me; mi piacerebbe riprendere in mano gli studi ma mi sono laureata in lingue e per ora i libri li lascio in stand-by. In bocca al lupo per i tuoi studi. 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: